I social media trends del 2021

Cosa possiamo aspettarci da questo 2021 in ambito social media? Ecco un elenco delle ultime tendenze. Spunti e consigli per ripartire alla grande!

Premessa

Il 2020 è ormai alle nostre spalle. Un nuovo anno spalanca le sue porte e noi, pieni di incertezze e qualche consapevolezza in più, facciamo il nostro ingresso nel 2021.

Nonostante fare previsioni e definire un piano d’azione in un contesto così mutevole sia piuttosto azzardato, noi di BrandMe siamo fiduciosi e abbiamo stilato un elenco dei social media trends del 2021. 

Spunti e consigli utili per ripartire alla grande!

I social media trends del 2021

1. La SEO guida la visibilità organica su Instagram

Da poco disponibile in Canada, Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda e Irlanda, la ricerca per parole chiave introdotta su Instagram ha l’obiettivo di rendere la piattaforma più “search-friendly”. Oggi, infatti, nei paesi in cui è disponibile, il nuovo aggiornamento consente di inserire una keyword nella barra di ricerca, senza l’uso di hashtag, per trovare video, profili e post pertinenti. 

Cosa significa questo per i business?

Se utilizzi Instagram per accrescere la Brand Awareness questa è davvero un’ottima opportunità. Ecco perché:

  • Un pubblico sempre più ampio sarà in grado di trovare i tuoi contenuti, semplicemente effettuando una ricerca;
  • I potenziali clienti, che stanno attivamente cercando ciò che promuovi, saranno in grado di trovarti più velocemente;
  • Puoi analizzare in modo più semplice ed efficace le mosse dei tuoi competitor per capire come distinguerti;
  • Puoi creare una community entrando in connessione con altri marchi e altri segmenti di pubblico che condividono le tue passioni e prospettive.

E per i professionisti del marketing?

Fino a questo momento le ricerche restituivano solo risultati contenenti gli hashtag presenti nelle didascalie delle foto o nelle stories.

Con l’introduzione della ricerca keyword Instagram, gli utenti potranno trovare ciò che interessa loro in modo molto più preciso e semplice grazie ad una tecnologia di machine learning in grado di riconoscere il topic di un contenuto. 

Ma come puoi utilizzare questa funzione per le tue esigenze di marketing? 

Probabilmente, su Instagram i tuoi obiettivi sono:

  • Attirare nuovi clienti;
  • Incoraggiare i potenziali clienti a seguire i tuoi contenuti;
  • Educare ed ispirare il pubblico;
  • Indirizzare gli utenti al sito web o al negozio, affinché diventino clienti;
  • Coinvolgere e fidelizzare la fanbase.

La Instagram SEO facilita il raggiungimento degli obiettivi di marketing perché consente alle persone di trovarti più facilmente. Quello che devi fare è assicurarti di inserire le parole chiave giuste all’interno dei tuoi copy.

Quindi, in estrema sintesi, con l’introduzione di questo nuovo aggiornamento, non dovrai solo assicurarti di aver inserito gli hashtag giusti, ma anche di aver utilizzato nelle didascalie dei tuoi post le keyword più pertinenti.

2. I Reels accrescono l'esposizione organica su Instagram

Nonostante le molteplici funzionalità che Instagram mette a disposizione per implementare diverse attività di marketing, l’attenzione si sta chiaramente spostando verso i video, soprattutto quelli di breve durata. 

Una tendenza che già nel 2016, anno in cui sono state lanciate le Stories, iniziava ad acquisire rilevanza. Da quel momento, il coinvolgimento e la copertura dei post nel feed sono diminuiti a favore di performance di gran lunga migliori per quei contenuti condivisi in real time e disponibili solo per 24h.

Oggi, all’inizio del 2021 la storia si ripete, con qualche piccola novità: Instagram Reels. Contenuti video della durata di 15 – 30 secondi ideali per catturare l’attenzione in modo creativo ed originale.

Il nuovo aggiornamento dell’interfaccia utente di Instagram, che mette IG Reels in primo piano e al centro, suggerisce che gli Instagram Reels sono destinati a diventare il fulcro della piattaforma.

Come creare un Instagram Reel

Se per te creare dei Reels rappresenta un ostacolo insormontabile: niente paura, inizia a guardarti intorno.

Non è necessario realizzare qualcosa di inedito o rivoluzionario; piuttosto, cerca di capire cosa sta funzionando e perché.

Anche se non intendi diventare un TikToker, crea un account su TikTok e individua i contenuti che stanno avendo più successo. Annota le informazioni utili, scopri quali sono i filtri e i suoni in trend e inserisci il tuo tocco personale.

Assicurati di aggiungere del testo ai tuoi video per aumentare il tempo di visualizzazione e aggiungi una didascalia che identifichi in modo chiaro la tua proposta di valore affinché gli utenti siano incoraggiati ad interagire con i tuoi contenuti.

E ricorda di concentrare il fulcro dei tuoi video entro i primi 15 secondi, in modo che il tuo messaggio venga veicolato in modo chiaro e conciso anche in modalità Anteprima.

3. I negozi fisici abbracciano il passaggio allo shopping online su Instagram

Man mano che ci abituiamo alla “nuova normalità”, le aziende devono adoperarsi per garantire i propri servizi, aumentare le vendite e fare in modo che i numeri superino quelli dell’anno precedente. 

Ma tra i molteplici DPCM e le diverse norme di sicurezza volte alla protezione dei consumatori, cosa bisogna fare? 

Sebbene l’e-commerce sia un canale di vendita spesso utilizzato dai grandi marchi, in genere non viene mai attivato dai piccoli negozi fisici. 

Ma, con molta probabilità, nel 2021 le palestre terranno corsi online; i piccoli negozi alimentari avranno tempi di consegna ridottissimi; i servizi professionali come consulenti finanziari ed avvocati offriranno le proprie prestazioni mediante piattaforme digitali. 

Questo spostamento verso lo shopping online determinerà una crescita esponenziale degli eCommerce. 


Con piattaforme social come Instagram e Facebook che iniziano già a integrare gli acquisti in-app, i passaggi tradizionalmente richiesti per convertire un utente in un cliente saranno ridotti e il divario tra “scrolling” e “shopping” risulterà notevolmente appiattito.

Cosa possono fare le piccole attività locali?

Per trarre vantaggio da questi cambiamenti, la tua attività locale dovrà:

  • Esaminare il pubblico target per determinarne desideri e bisogni;
  • Cercare e testare più piattaforme per trovare quella maggiormente in linea con le tue esigenze d’offerta;
  • Raccogliere le informazioni di contatto dei clienti per assicurarti di intercettarli nel modo corretto;
  • Iscriverti a Facebook ed Instagram Shop per collegare i prodotti ai tuoi post sui social.

E i brand?

Tutti i marchi dovrebbero considerare quanto segue:

  • La maggior parte degli utenti non converte durante la prima visita al sito. L’implementazione di una strategia di retargeting assicura di acquisirli in un secondo momento e aumentare le entrate complessive;
  • La User Experience è fondamentale. Se un sito web è lento, non ottimizzato per i dispositivi mobili, ha un processo di checkout macchinoso o manca di politiche di spedizione e restituzione, ora è il momento di sistemare le cose. Qualsiasi inconveniente può ridurre notevolmente il tasso di conversione.

Il mondo dello shopping online è in costante evoluzione, iniziare oggi significa non farsi trovare impreparati e rimanere indietro.

4. Il successo della pubblicità su Facebook è legato al ciclo di vita del cliente

Poiché il mercato online continua a diventare sempre più saturo e i costi pubblicitari di Facebook continuano a crescere a causa dell’alto tasso di competitività, focalizzarsi sugli aspetti fondamentali delle campagne pubblicitarie sarà fondamentale per il successo.

Al centro sarà la valutazione accurata del ciclo di vita del cliente ed il suo valore medio in modo da definire in modo preciso il costo acquisizione contatto e quantificare il margine di guadagno. 

Usa queste informazioni per costruire le tue proiezioni ed implementare una strategia pubblicitaria che rifletta i dati reali dei tuoi clienti. Quindi puoi passare allo sviluppo di campagne pubblicitarie innovative che catturino l’attenzione dei tuoi clienti.

5. Strategie flessibili alimentano il successo degli annunci di Facebook

In genere, terminate le festività, gli inserzionisti di Facebook subiscono una drastica riduzione dei costi pubblicitari determinata da due fattori: una riduzione dell’offerta, e quindi della concorrenza; una diminuzione della domanda. 

In realtà, non è che le persone smettono di acquistare, semplicemente sono in cerca di servizi o prodotti diversi.

Dopo le vacanze, infatti, gli acquisti tendono a spostarsi dai regali di Natale ai prodotti per il miglioramento personale. 

Se c’è qualcosa che il 2020 ci ha insegnato è essere preparati al cambiamento,  perché il successo è per chi è flessibile.

Quindi, in questo contesto mutevole, è fondamentale: 

  • avere una solida conoscenza dei fondamenti della pubblicità su Facebook in modo da poter adattare la strategia alle diverse situazioni; 
  • anticipare l’impatto che le restrizioni sulla privacy avranno sul tracciamento degli utenti, e di conseguenza sulla pubblicità; 
  • essere flessibili.

6. Su Facebook la pubblicità diventa meno statica

Una cosa è certa: in questo 2021 la pubblicità su Facebook e Instagram sarà più dinamica.

Per raggiungere questo obiettivo hai a disposizione 4 tipologie di creatività diverse:

GIF

Le GIF hanno dimostrato di essere un punto fermo tra gli inserzionisti e sono incredibilmente facili da produrre. Prendi 3-15 secondi di qualsiasi video e crea la tua GIF su un sito come Giphy.com. 

Ricorda, sebbene le GIF siano brevi, vengono comunque conteggiate come visualizzazioni di video. Questo ti consentirà di implementare la tua strategia di retargeting anche per questa tipologia di contenuto. 

User Generated Content

A volte i contenuti più creativi e persuasivi provengono direttamente dai tuoi clienti. 

Sempre più professionisti del marketing riconoscono il potere degli User Generated Content e cercano espedienti intelligenti per incentivarne la produzione. 

Dalle testimonianze ai video tutorial sull’utilizzo di un prodotto o la fruizione di un servizio, questa tipologia di contenuti ha un elevato tasso di coinvolgimento e conversione. 

Collages

I collage stanno tornando alla ribalta. Attirano l’attenzione e incoraggiano le persone a fermarsi sull’immagine. Un’occasione da sfruttare per far si che l’utente si focalizzi anche sugli altri elementi dell’annuncio, come ad esempio il copy, e faccia il fatidico click.

Creatività con testo

Ora che Facebook ha rimosso la regola del 20%, ovvero quella regola che limitava la visualizzazione di post sponsorizzati che presentavano una creatività composta per più del 20% da testo, è arrivato il momento di giocare con le parole!

Puoi realizzare post con citazioni in linea con i valori del tuo brand; mettere in risalto alcune peculiarità dei tuoi prodotti o servizi; o comunicare in modo chiaro e conciso il tuo messaggio.

7. La personalità diventa la chiave per la crescita di YouTube

Il business online sta esplodendo e YouTube non fa eccezione. 

In questo momento, molti canali, anche quelli più recenti, stanno registrando una crescita esponenziale.

In questo contesto la differenziazione sarà fondamentale per distinguersi e raggiungere il cliente ideale. 

Man mano che YouTube diventa sempre più saturo, la chiave del successo risiede nella personalità. 

Ciò significa che l’elemento distintivo più prezioso che possiedi è la tua verve: il modo in cui parli, il modo in cui spieghi i concetti, ecc.

Puoi realizzare post con citazioni in linea con i valori del tuo brand; mettere in risalto alcune peculiarità dei tuoi prodotti o servizi; o comunicare in modo chiaro e conciso il tuo messaggio.

8. La cultura di LinkedIn si sposta verso la trasparenza della conversazione

Il 2020 è stato un anno fondamentale per LinkedIn. 

La piattaforma ha lanciato LinkedIn Live, Eventi, Sondaggi e Storie

Quest’anno, i professionisti del marketing non solo dovranno abbracciare queste nuove funzionalità ed i nuovi formati dei contenuti, ma dovranno anche tener conto del cambiamento culturale determinato dall’aumento dello smart working.

Concentrati sul marketing conversazionale

Crea sondaggi che diano al tuo pubblico la possibilità di esprimere la propria preferenza; poni domande a riposta aperta negli aggiornamenti; condividi attraverso le stories scatti della tua giornata lavorativa; pubblica articoli che celebrano i traguardi della tua carriera e del tuo business.

9. Modifiche al comportamento della rete di LinkedIn

Attualmente, LinkedIn è sommerso di spam e ciò, oltre a rendere le persone più titubanti e scettiche riguardo alle connessioni, mina la reputazione del brand cui fanno capo questi messaggi pubblicitari indesiderati. 

In questo 2021, l’obiettivo è concentrarsi sulla costruzione di relazioni piuttosto che sulla raccolta di connessioni. 

E come si costruiscono relazioni forti? Facendo una buona prima impressione!

Ecco perché, già dal primo contatto, sarebbe buona norma personalizzare la richiesta di connessione, facendo sentire il destinatario importante ed apprezzato. 

Inoltre, la creazione di relazioni forti e durature si traduce in un pubblico più interessato e proattivo nei confronti dei contenuti che pubblichi attraverso il tuo Profilo Personale o Pagina Aziendale.

Il risultato delle interazioni messe in atto della tua rete di contatti avrà un significativo impatto sul tuo business e sulla tua carriera, aggiungendone valore, spesso con risultati più performanti rispetto a quelli che otterresti attraverso una campagna.

Conclusione

Queste sono solo alcune dei trend che domineranno il panorama dei social media nel 2021. 

Sfruttali a tuo vantaggio per stare al passo con i tuoi competitor. 

I social media sono uno spazio dinamico e competitivo e conoscere queste tendenze e sapere come trarne vantaggio può aiutarti a raggiungere il successo.

34

Contenuti

Quick Start

Ricevi un'analisi su come possiamo procurarti nuove opportunità di business.

Collaborazioni

Siamo sempre interessati ad entrare in contatto con persone e gruppi che sanno il fatto loro.

Meet

Per incotrarci di persona qui trovi le sedi e il modulo per schedulare un appuntamento.
BrandMe Logo WP

Nooooo vai via!?

Seguici su LinkedIn❣

Ci manchi già...