Podcast: un nuovo modo di fare Personal Branding

Podcast: un nuovo modo di fare Personal Branding

Premessa

Prendersi del tempo per costruire il proprio marchio personale, affinché sia distintivo e riconoscibile, è fondamentale per qualunque imprenditore o leader di pensiero. 

E con questo s’intende anche dedicare impegno ed energie alla ricerca e creazione di contenuti di valore. 

Blog, social media e video sono tutti validissimi touchpoint per comunicare con il proprio pubblico e coinvolgerlo in esperienze uniche e memorabili.

Ma hai mai pensato ai podcast?

Cosa sono i Podcast e che impatto hanno?

Un podcast, termine derivante dall’unione tra IPod e Broadcasting,  è una forma di trasmissione audio sul web, racchiusa in una serie di episodi incentrati su un particolare topic, come il ciclismo o le startup.

Può essere ascoltato in viaggio, mentre ci si reca in ufficio o anche mentre si lavora. 

Il podcast è un mezzo per veicolare contenuti che non richiede tutta l’attenzione del tuo pubblico di destinazione, come accade invece per i video o i blog post.

Non c’è una lunghezza predefinita, un formato standard, uno stile preciso o un livello di produzione predeterminato.

I podcast possono essere suddivisi in “stagioni” come un programma televisivo, oppure essere episodici e continui.

Un’uscita settimanale è la più comune, ma ci sono podcast giornalieri, mensili. La cadenza degli episodi è una libera scelta del creatore. 

I numeri del podcasting in Italia

Secondo quanto riportato da Nielsen, nel 2019 il segmento podcast ha registrato una crescita importante: sono, infatti, 12.1 milioni gli ascoltatori, con un incremento del 16% – pari a 1.8 milioni – rispetto all’anno precedente. 

Gli ascoltatori, perlopiù appartenenti alla fascia d’età 18-24 (65%), sembrano essere maggiormente interessati (44%) a contenuti originali, ovvero quei contenuti studiati e scritti per essere ascoltati.

Per quanto riguarda, invece, i luoghi di fruizione del podcast, come già emerso nel 2018, la top 3 si riconferma essere: i mezzi pubblici (22%), la macchina (34%) e uno schiacciante 71% di fruizione in casa.

Un altro dato su cui è importante soffermarci riguarda i NON ascoltatori.

La principale barriera tra i non users riguarda la bassa conoscenza del mezzo (49%), seguito da un 36% che preferisce consumare contenuti in altre modalità, ed un 14% che non sa dove trovare podcast interessanti.

Prospettive future

Il modo di fruire i contenuti sta diventando sempre più variegato ed il podcast sta conquistando sempre di più la sua fetta di mercato. 

Ci troviamo nella seconda epoca d’oro dell’audio e, per questa volta, abbiamo la tecnologia a nostro favore. Smart speakers, assistenti vocali, smartphone, etc hanno dato il via a questa rivoluzione. 

La battaglia per ottenere l’attenzione degli utenti è iniziata da tempo, la produzione di contenuti sta diventando sempre più fondamentale per le aziende. 

La voce, il podcast possono essere un’opportunità da non sottovalutare. 

Non c’è niente di più vero ed efficace di uno storytelling vocale che racconti il proprio business in modo piacevole. 

Perché il podcasting è perfetto per fare Personal Branding?

Perché poche cose sono più personali del suono della voce umana.

I podcast danno voce alla narrazione del brand, approfondiscono temi legati al mondo a cui appartiene, parlano a nuovi gruppi di pubblico creando una connessione intima ed unica. 

Gli ascoltatori si sentono come se ti conoscessero, anche se non ti hanno mai incontrato nella vita reale.

Naturalmente, ci sono altri validissimi modi per fare personal branding. Anche blog, video e public speech possono determinare risultati soddisfacenti. 

Ma il podcasting si distingue dagli altri come il touchpoint più intimo e fruibile.

Per affermare il tuo marchio personale come leader nel tuo settore, devi presentare contenuti di valore. 

Episodi audio o video originali  che si adattano alle esigenze del tuo pubblico aiuteranno il tuo brand a distinguersi. 

Devi dimostrare ai tuoi potenziali clienti perché dovrebbero scegliere te come unica soluzione al loro problema. E concentrandoti sull’innalzamento del livello della qualità, i tuoi contenuti avranno molte più possibilità di distinguersi dalla massa.

Ma adesso torniamo al punto: perché scegliere il podcasting per fare personal branding? Bene, ci sono due ragioni principali:

Facilità di consumo

I podcast sono molto più facili da consumare rispetto ai media e ai video basati su testo. Per leggere qualcosa, devi stare fermo e concentrarti attentamente. Guardare i video richiede meno concentrazione, ma devi comunque stare fermo. Al contrario, i podcast possono essere facilmente consumati mentre ti dedichi ad altro.

Grazie agli smartphone, le persone possono ascoltare i podcast sempre e ovunque: durante i loro spostamenti, in palestra, mentre fanno i lavori domestici o anche a letto la notte. 

Secondo un sondaggio del 2019 pubblicato da Edison Research, più della metà di tutti gli ascoltatori di podcast fa multitasking durante l’ascolto.

La facilità di consumo è, quindi, uno dei motivi principali per cui il podcasting sta vivendo un boom in questo momento. Tutti hanno poco tempo. La maggior parte di noi non ha il lusso di riservare un paio d’ore al giorno per leggere blog e guardare video.

Creando il tuo podcast, renderai più facile per il tuo pubblico inserirti nella loro programma giornaliero e familiarizzare con chi sei e di cosa ti occupi.

Intimità

È qui che il podcasting per il marchio personale brilla davvero. 

Se ascolti i podcast, ne sarai già ben consapevole: una volta che diventi un ascoltatore regolare, inizi a sentirti come se conoscessi effettivamente l’ospite. Impari i suoi gusti, i suoi tic, le frasi che usa spesso.

Il semplice atto di ascoltare su uno smartphone aumenta ulteriormente l’intimità. Gli auricolari trasmettono la voce dell’ospite direttamente nella tua testa, dove si unisce ai tuoi pensieri. 

L’audio è il mezzo per cui gli esseri umani sono più naturalmente cablati. Prima della scrittura, e della lettura, abbiamo ascoltato per migliaia di anni. L’ascolto è qualcosa di semplice, rilassante, confortante.

Inoltre, ci dà accesso a più sfumature e profondità di quanto la scrittura possa mai fare.

Quando ascoltiamo un podcast, il sottotesto e le emozioni non dette aggiungono livelli di comprensione che approfondiscono ulteriormente la nostra relazione con l’ospite. E nel mondo del personal branding, questo è più o meno il Santo Graal. 

Non puoi essere più “riconoscibile, simpatico e affidabile” di così.

Come si sviluppa un podcast?

Una strategia efficace richiede pianificazione, coerenza, gli strumenti giusti e una fascia oraria specifica che il tuo pubblico può rispettare. 

Esistono diversi modi in cui i podcast del tuo brand possono avere più successo nella nuova era del marketing digitale:

Crea un programma

Oltre ai tuoi contenuti regolari e al piano editoriale per i social media, devi aggiungere un giorno e un’ora specifici per le tue trasmissioni che si incastrino bene nella tua agenda. 

Sono disponibili molti strumenti di pianificazione che puoi inviare ai tuoi iscritti in modo che non perdano mai un episodio.

Crea un copione

Crea un modello che puoi seguire. 

Realizzare un’intro ed un outro standard contribuirà a personalizzare i tuoi podcast e a fornire una voce familiare al tuo pubblico.

Includi la tua foto profilo o il logo: scegli elementi visivi che hai già definito online per il tuo marchio e sii creativo. 

Ripeti come un mantra: riconoscibilità e coerenza.

Utilizza titoli accattivanti e una descrizione chiara

Lascia perdere titoli troppo lunghi o elaborati, attira invece rapidamente l’attenzione del tuo pubblico con copy accattivanti che rispondono direttamente alle loro esigenze e domande più frequenti. 

Fai sapere subito di cosa parla il tuo show senza scrivere troppe informazioni. Usa le giuste parole chiave e non porti come se stessi cercando di vendere qualcosa. 

Monitora progressi e risultati

La creazione di podcast su base regolare manterrà il tuo marchio personale in primo piano quando si tratta di ottenere maggiore visibilità. 

Tieni traccia dei tuoi progressi ogni mese, monitora il numero di interazioni, iscritti, clic, ecc. attraverso servizi come Google Analytics

Il processo di analisi potrebbe richiedere del tempo, ma alla fine aiuterà il tuo marchio personale a prendere la giusta direzione e a distinguersi dagli altri.

Conclusione

I podcast sono fantastici. 

Ma questo non significa che dovresti mettere tutte le uova nello stesso paniere. 

È comunque importante creare contenuti anche in altri formati. Ogni mezzo ha la sua serie di vantaggi unici che ti aiuteranno a creare un marchio personale forte e completo.

I blog e gli articoli, ad esempio, sono ottimi per dimostrare il tuo livello di conoscenza e competenza. Ti permettono di cristallizzare i tuoi pensieri, opinioni e argomenti in modo particolarmente autorevole. 

Allo stesso modo, non si può negare il potere del video. Un recente rapporto pubblicato da Cisco stima che, entro il 2022, l’82% di tutto il traffico Internet sarà video. 

Basandosi solo su questo fatto, vale sicuramente la pena includere i video nella tua strategia di personal branding. E se utilizzato in combinazione con un podcast, rafforza ulteriormente la tua connessione con il pubblico.

Servizi BrandMe

I nostri servizi gestiti interamente da un team di professionisti sono stati pensati per chi come te ha già altro da fare.

Il fai da te in questo campo non funziona. Esistono degli ottimi libri e dei corsi eccellenti  ma se davvero gestisci un’impresa non avrai mai il tempo di fare nemmeno una frazione di quello che sarebbe necessario fare per avere dei risultati apprezzabili sui social.

Un team di specialisti che gestisce in outsourcing i tuoi profili social costa, è vero. Ma di certo costa meno del tempo che dovresti dedicarci in prima persona o dei danni di reputazione che potrebbe causarti affidare questo incarico al famigerato “cuggino” o all’immancabile tuttofare aziendale e, in termini di sviloppo di mercato e di apertura a nuove opportunità il vero costo è restare pressochè invisibili in rete.

Quick Start

Se vai di fretta o non sai quali servizi sono i più indicati per te, puoi utilizzare il modulo Quik Start per ricevere tutte le informazioni che desideri sui nostri servizi e le modalità di erogazione. La compilazione del form richiede non più di un minuto e non ti fa entrare in nessun funnel o mailing list.

Chiudi il menu
Share This